venerdì 5 ottobre 2007

Anonimo


Stavi giù distesa sopra il letto e ti lasciavi andare come alla deriva passavamo così attraverso impervie vie i giorni della monotonia tutti e due le labbra sulle tue gli attimi vissuti intensamente sono spenti Stare insieme a te fu il delirio di una storia della nostra estrema diversità e mi innamorai ossessivamente per distruggermi "..stringimi.." mi sussuravi piano: "caro amore" Giorni di immensa meraviglia e giorni di cattività tra noi due poi scoppiò il diluvio Lux eterna domine in excelsis deo Passavamo così attraverso impervie vie i giorni della monotonia tutti e due le labbra sulle tue gli attimi vissuti intensamente sono spenti Sto con me tra noi due ho scelto me

Nessun commento:

Mel

Vita Eterna

.mid">