venerdì 7 dicembre 2007

Baustelle




La storia

I Baustelle nascono a Montepulciano (SI) nel 1994. Nata come band di studenti universitari, riescono ad autoprodurre il loro primo album, Sussidiario illustrato della giovinezza: pubblicato nel 2000, suscita interesse per la contemporanea presenza di molteplici stili musicali: dalla canzone d'autore francese e italiana all'elettronica, passando per la new wave, le colonne sonore degli anni Sessanta e Settanta, la bossa nova.
Nel
2003, esce La moda del lento che, proseguendo il cammino precedente, regala al gruppo il MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) come miglior gruppo dell'anno.
Il
2005 è un anno molto intenso per il gruppo: esce l'album La malavita (lanciato molto bene dai singoli La guerra è finita e Un romantico a Milano), Massara esce dal gruppo dopo un sodalizio decennale e nell'autunno ripartono in tour per promuovere il nuovo lavoro..
Uscirà a fine
gennaio 2008 il loro nuovo album dal titolo Amen, prodotto da Carlo U. Rossi, il gruppo andrà in tour da febbraio per promuovere il disco. Certe le partecipazioni di Mulatu Astatke, Sergio Carnevale, Alessandro Majorino, Beatrice Antolini, Alessandro Alessandroni e Beatrice Martini, Francesca Genti.

La band


Il nome del gruppo Baustelle (DE) (parola tedesca da pronunciare in assoluta libertà), che in tedesco significa "cantiere", è stato scelto casualmente dopo una lunga ricerca su diversi dizionari italiano-lingue straniere, da un dizionario di tedesco. Lo stesso Bianconi in un'intervista ha riferito che il nome oltretutto contiene la parola "stelle", l'ironica onomatopea "bau" e "elle", che in francese significa "lei".

Discografia

Nessun commento:

Mel

Vita Eterna

.mid">