domenica 9 dicembre 2007

Questo è il secondo di una serie di racconti che scrissi un pò di tempo fa (almeno l'inizio) se vi piacera mettero il resto




N2 La morte di un fumetto
Vi siete mai chiesti cosa succede ad un fumetto quando muore ?
Gia perché tutti sappiamo cosa succede quando nasce un fumetto ,ma quando muore? Vi siete mai chiesti dove va a finire e chi lo raccoglie ?
Esiste a questo scopo un apposito ufficio dove un funzionario imparziale ha il compito di decidere la futura sorte del fumetto che a lui si presenta ,esistono infatti vari settori in cui esso può finire alla propria cancellazione.
L’ufficio in questione è situato in una quarta dimensione che viene collocata orientativamente tra il nostro mondo ,quello degli spiriti e quello dell’immaginazione ,il funzionario che se ne occupa è un incrocio tra Andrea Pazienza ed un ballerino di latino americano ,il suo nome è Bob.
Bob ha un orario lavorativo improntato orientativamente sulle settantasei ore ,il suo ufficio ha una struttura piramidale cosi suddivisa :Spaziosa anticamera con bagno seguita da un lungo corridoio concludente con un ascensore il quale conduce successivamente al piano superiore ove si trova un’immensa sala d’attesa ove proprio al di sopra di essa è situato l’ufficio di Bob ,un ufficio molto ampio e spazioso con al suo interno un piccolo bagno privato ,da dove proprio ora Bob sta uscendo diretto alla propria scrivania ………
“Avanti il prossimo!!”
A quel ordine la porta si apri automaticamente per far passare il successivo fumetto in attesa.
“Forza venga avanti non abbiamo mica tutto il giorno sa?”Spinto da quella critica si fece avanti...

Nessun commento:

Mel

Vita Eterna

.mid">