giovedì 31 gennaio 2008

Xindi The End


Erano appena usciti dal portone del palazzo ,Lei calma ed elegante attraversò la strada ,Lui la guardo voglioso attraversare.

Fece per seguirla proprio nell'attimo in cui una macchina svoltò nel vicolo diretta verso di lui ,vide la macchina avvicinarsi lentamante ,il finestrino abbassarsi ,la canna di una calibro 22 appoggiarvisi sul bordo e poi ..fu l'inferno.

Una raffica di colpi veniva dalla macchina diretto a lui ,si butto di lato evitando i primi colpi ,come riparo un bidone d'immondizia ,la macchina accellerò e spari lungo la strada deserta ,fu allora che un vaso cadde dal settimo piano dell'edificio sbilanciato da un colpo di vento ,si senti un rumore di vetro infranto.

Una ragazza correva nel vicolo ,a terra un corpo ,in strada frammenti.

E LIVIO?


Livio non è d'accordo con nessuna delle tesi espresse nel precedente post ,varie sono le raggioni e molte le conclusioni.

Sono d'accordo con Matteo.

Sono d'accordo con Luigi.

Sono d'accordo con Francescooh

Al contempo dissento.

Il futuro è nelle mani di chi lo crea ,è il governo ? è il popolo ? siamo noi? o è la nostra visione della realtà? differenti visioni danno origgine a differenti realtà ,ma un'unica realtà al contempo è in grado di generare infiniti mondi i quali avranno a loro volta miliardi di differenti visioni di loro stessi e questo a cosa porta ? ad una conclusione ovvia ,il Destino non esiste ,tutto ciò che vogliamo lo creiamo noi con le nostre azioni ,è una questione di scelte ed ogniuno di noi ha le proprie.

giovedì 3 gennaio 2008

Ammiro


Sono contento che abbiate risposto al mio ultimo post ,naturalmente le risposte non sono state dalla mia parte ,ma era prevedibile e per citare Luigi "Io sono dalla parte di Nessuno poiche Nessuno è dalla mia parte" ma.. ciò che mi rende contento è proprio la contrarietà espressa nelle risposte poiche essa rende giustamente a voi l'onore che meritate in quanto libberi pensatori.

Vi Ammiro come daltronde ho sempre fatto.

Volevo però specificare il mio intendere la rivoluzione.

Com'è normale ogniuno di voi nel sentire il mio incitamento ha pensato a una rivoluzione fisica ,Non è ciò che voglio.

La Rivoluzione che io intendo deve partire dall'istruzione ,o meglio dall'intendere l'istruzione come mezzo di rivolta ,concetto tanto ovvio da passare sottopiano ,la gente deve essere portata per propria scelta verso la comprensione ,verso la sete di conoscenza ,sete che se ben indirizzata deve condurre a scelte giuste in un interesse comune ,scelte Volute.

Oggi come oggi la nostra società mira ad avere imprenditori ,gente settorializzata che non pensa affatto al comune quanto al singolo ,scelta obbligata dal sistema di governo.

Ogni governo crea ciò che a lui può servire ,e state pur certi che nessun governo vuole che i suoi elettori siano tanto indipendenti e tanto libberi da indirizzare le sue scelte.

Per rispondere a Francesco in fine dico :è vero sono troppo idealista ,troppo buono ,Quando faccio qualcosa non penso mai ai miei interessi ,mai ,a volte sono davvero ingenuo ma è la mia natura e non voglio cambiarla perche cambiare significherebbe distruggere l'unica cosa che mi rende Unico ,ogniuno di noi ha la sua strada da percorrere ed io percorro la mia sapendo che un giorno arrivero alla fine del percorso ed allora e solo allora voglio girarmi e guardare la strada che ho percorso e vedere di aver lasciato qualcosa al mio passaggio ,di non essere stato uno fra tanti ..essere ricordato è l'unico modo per non morire Mai ed io non voglio essere dimenticato.

martedì 1 gennaio 2008

Caput Anno



Allor ..beh il 2007 è stato un'anno da schifo ,almeno per me ,spero che il 2008 sia migliore ma purtroppo da quello che il nostro caro presidente della repubblica ha detto nel suo discorso di fine anno ,da quello che ha detto il nosrtro caro papa benedetto XVI e da quello che posso notare nell'evolversi delle nostre fazioni politiche sempre piu intente al mantenimento del potere che ad un chiaro manifestare d'intenzione posso dire che il 2008 non sara diverso dal 2007 ,anzi bisogna svegliarsi ,insorgere difronte a questa chiara ed evidente regressione.

Un esempio :proprio stasera sentivo alla TV della proposta dell'amato Giuliano Ferrara di una moratoria contro l'aborto ,tale moratoria portera il nostro paese ,se accettata (cosa che spero ardentemente non succeda), ad una regressione MOrale incredibile ,cosa che ha naturalmente l'appoggio della cara chiesa ,una chiesa che con il passare del tempo mi diventa sempre piu insopportabile sentire ,io sono cattolico ma se avessi avuto la possibilita di scegliere sarei stato ateo ,non ho niente contro la religione ,contro nessuna religione ma se è vero che la libberta di un'uomo finisce li dove incontra la libberta di un'altro uomo all'ora tale principio deve essere applicato anche alla religione ,la tua religione è libbera e la sua libberta finisce li dove incontra la libberta di religione di un'altra persona ,Benedetto XVI il nostro caro papa tedesco è un puro teologo ed è stato eletto con il chiaro intento di riporatare la chiesa sulla retta via ,il papa precedente si è spinto troppo oltre ,ha permesso che la chiesa si ammorbidisse ed acettasse persino una legge sull'aborto ,egli pertanto ha il compito di ricompattare l'integrita morale della chiesa riportandola ai livelli di rigidita ecclesiastica da noi tutti conosciuti ,proprio oggi nel suo discorso egli affermava la sacralita della famiglia ,di una famiglia sposata in chiesa e quindi dell'indossulibilita del legame che Dio crea tra un'uomo e una donna garantendo con esso la stabilita e la pace morale e civile ,beh ..mi vien da pensare a jesu ,lui è nato da Maria ed è stato cresciuto da Giuseppe ,ma Maria e Giuseppe non erano sposati ,quindi potrebbero essere definiti ai giorni nostri ,forse come... una coppia di fatto ,un Dico.

Insomma ci sono tanti problemi e ancora tanti ce ne saranno ,qualche tempo fa il caro Matteo Roccarina ha fondato un partito ,ed io all'epoca mi sono tirato fuori dichiarando la mia sfiducia in tale organizzazione ,il partito in generis ,ora pero mi vedo costretto a fare un'appello ,i recenti cambiamenti politici impongono un nuovo movimento ,un movimento capace di fare quello che deve essere fatto ,in cui ci sia vera libberta e vera innovazione ,attualmente il nostro caro lider Veltroni ,insieme al caro Berlusconi ,sta spingendo per la riforma del sistema elettorale puntando su un modello a meta tra lo spagnolo e il tedesco ,un modello dove i piccoli partiti ,quelli che rappresentano le minoranze della popolazione tenderanno a sparire inglobati in un unico grande partito ,idem sia a destra che a sinistra ,inutile dire il perche Berlusconi appoggi un simile modello ,cosi facendo infatti diverebbe il lider indiscusso della destra ,operazione ora impossibile poiche i cari Fini e Casini non hanno alcuna intenzione di sparire sotto di lui ,e questo è evidente dalle risposte che in questi ultimi tempi Fini ha mandato a Berlusconi che ha cercato ,il furbo ,di farli aderire a forza formando quel suo nuovo partito (non mi ricordo il nome poiche irrilevante) ,anche a sinistra si sono adeguati ,tanto che che i partiti dell'estrema sinistra hanno formato la Cosa Rossa ,chiaro ed evidente simbolo di sconfitta nei confronti del sistema ,ed ora io dico BASTA ,non si puo procedere in questa situazione che via via si fa sempre piu incauta e pericolosa ,la sparizione dei partiti portera alla sparizione delle rapresentanze popolari ,il popolo deve far sentire la propria VOCE ,nessun sistema è migliore del nostro sistema attuale ,quello che deve cambiare sono gli uomini che fanno girare questo sistema ,in spagna Zappatero è un quindicenne se paragonato al nostro presidente del consiglio Prodi ,dobbiamo innovarci ,investire nella ricerca e dare sicurezza finanziaria alla nostra gente ,dobbiamo far sparire tutto cio che ha a che fare con il vecchio sistema ed isolarci da guerre che non sono le nostre ,dobbiamo concentrarci su di noi e creare finalmente gli ITALIANI e l'ITALIA.

A voi che mi ascoltate chiedo di unirvi a me ,chiedo di spargere la voce tra i giovani chiedo a chi ne ha la possibilita di agire ed organizzarsi ,chiedo persone serie guidate da IDEALI ,che siano pronti a morire per essi ,Ideale come raggione di vita e vita a modello di un'ideale ,tutti coloro che sono d'accordo con me sono invitati ad aderire al nuovo movimento che ho intenzione di fondare a breve ,non è un partito ,ne un'associazione è un movimento è un'ondata che spero presto investira il sistema portando via con se nella propria scia il vecchio e lasciando cosi spazio al NUOVO ,Chi ha a cuore l'interesse della propria patria non puo non aderire ,non puo non sentire la propria coscienza che lo esorta all'azione ,un'azione rapida e decisa ,mirata e letale.

Io vi esorto a seguirmi in questo viaggio ,a voi la scelta e a presto risentirci.

Mel

Vita Eterna

.mid">