lunedì 3 marzo 2008

Espressione d'un mio moto in spontaneo ripercorrere azioni di giornata


Luce

sorge lento il sole mentre un chiarore d'aurora soffia sul mondo.

In un celo chiaro di colore andai dirigendomi verso la mia meta ,un caldo ,soffocante Bus. In tale rassicurante sintomo animale io andavo sicuro ed accorto accompagnato da dolci apparizioni in umana veste.

Torpore

Nel mentre d'un viaggio lungo una via conosciuta ,io ed altri ,ascoltando parole in ritmo d'accompagnamento ,ridevamo in ripasso verso noi stessi. Sguardi e sorrisi in volti d'angelo illuminavano di calore cuori stanchi di grigia routin mentre pagine in catena a parole vuote di forte verità scorrevano lungo retine assonnate.

Velocità

Una discesa in lenta velocità ci porta ad un sopito risveglio qualora in noi fosse rimasta la voglia di prolungamenti vuoti ,e lì nel mentre ci accingemmo ad andar con passo evanescente in un mare grigio fra cloni di immagini in movimento. Attesa breve ci portò ad auguri sentiti ,contemporanee nuvole di chiarori grigi si alzavano in lento sospirare da labbra d'intensa carne e fu si spettacolo gioioso questo da noi assimilato in attesa d'avanti.

Attesa

Giunti lì ove il sol si nasconde per pigrizia d'ingegno ci portammo su al ripido passo nell'intendere l'attesa di fredda fiamma. Parole vuote portaron pensieri consci di liquido malessere ,tempo breve accoglie fluido arrivo ed in concomitanza ad ironica voce vien freddo saluto. Fuoco e look sorridono fieri mentre una grande voce richiama la nostra fioca attenzione ed un'affettuoso saluto giunge da suono conosciuto.

Caffè

Macchine di antica volonta ci portano un solievo audace mentre noi ,nell'intento d'espressione ,parliamo del più al meno. Fredda stanza circonda il nostro animo ,alte colonne di trasparente oscurità contengono saperi di trascurata dimenticanza ,giovane guardiano custodisce pensieri di assurda ragionevolezza e noi lì ad osservare gatti e cani in saluto affettuoso.

Noia

Mancanza inaspettata porta momentaneo stupore ,gioia superflua porta a noia precoce. Atmosfera d'intesa consiglia a noi un riposo d'estasi mentre ascolti di viaggio non giungono alla meta consigliata ,notizie scortesi sono portate da errante amicizia mentre pensieri di fuoco bruciano labbra serrate ,segue una animata discussione accompagnata da decisioni solide di volatile volontà.

Corsa

L'orologio segna le due ,l'ora si fa tarda e i piedi stanchi portano il corpo lungo rampe contornate da vuoti contenitori ,occhi interrogativi seguono una corsa pesante ,pensieri svogliati seguono pregiudizzi sordi ,vedo il caro Bus in attesa.

Ritorno

A quattro occhi son accostato mentre due di rancor evito ,discorsi che non capisco si susseguono come canzoni senza parole ed in quel isolo il mio essere in suoni alterni. Sonno di dittatura mi porta ad un risveglio chiuso d'intenzioni violente ,telefono con aitante andare ,risposte carpite in criptico vocabolo mi dicono notizie di prevedibile intesa. Arrivo in medievale cadenza.

5 commenti:

matteo ha detto...

porca la puttana (meraviglia e ammirazione)

luigi ha detto...

Scusa, ma sono secoli che te lo volevo dire: sbagli le virgole, ma non come fa Matteo che non sa dove metterle. Sbagli semplicemente a impaginarle. Le devi attaccare alla parola che precede, non a quella che segue.
Esempio sbagliato: ciao ,come stai?
Esempio giusto: ciao, come stai?

Scusate, ma cose come queste possono spingermi al suicidio (o all'omicidio)

Anonimo ha detto...

dicesi ANALOGIA....

sinistro ha detto...

è un'errore voluto o volontario che dir si voglia ,sò benissimo come si mettono le virgole ma non mi è mai piaciuto metterle in quel modo preferisco farle anteporre alla parola successiva ,diciamo che è una scelta estetica ma se ti da fastidio cambio.

sinistro ha detto...

tra parentesi, è gia tanto che non scrivo in verso libero.

Mel

Vita Eterna

.mid">