giovedì 22 maggio 2008

Il Quinto della Morte


una notte di astri pieni e arti in botte

l'uomo camminò sul sentiero del morto

diretto al castello sulla collina


Toc Toc


Bussa qualcuno al portone della corte

pronto risponde il valletto rosso porpora

nero ghiaietto


Avanti


Avanza deciso nel corridoio dello spirito

su su fin al primo vagito divino

nel siggillo del divano


spafh!


caduta mattone color ciambellone

il marchese saluta la tenera sposa

fresca sirena in pallone


frush frusch toc toc bum bum


canta felice l'uccello crepato

di tenera terra, l'an sotterrato

gioisi ed allegri

nel piccolo bosco con saluti sinceri


bum bum


Spara il fucile, amico sincero

di vecchia data, compagno squadriero

veloce sicuro

corre in spalla al giovane scuro


secondo siggillo


Divino richiamo soffice sonno

sicuro riparo freddo sorriso


terzo siggillo


occhi di brace

barca bucata di gomma temprata

fiume rugiada leggiadra visione


quarto sid sigh sigh


uomo veloce di fredda spada corre

remore di poca memoria, il castello ha percorso

fragile corso dun sentiero in salita


cu cu to


schacchi imponenti, fieri soldati

attendono attenti fini comandi

piccoli passi, sguardi decisi

arriva la morte al quinto siggillo


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, scusa la poca attinenza rispetto al contenuto del post.. ma se lo sai, per favore, potresti dirmi il titolo del quadro e se è di klimt? Lo sto cercando, ma non c'è verso di trovarlo..

Anonimo ha detto...

chiedo perdono, pensavo al quadro appena sotto.

Mel

Vita Eterna

.mid">