sabato 13 settembre 2008

Pan



C'è un bambino ch'è piccino

Come uva nella vigna

C'è un bambino ch'è carino

Come un teschio che sogghigna.


Sulle gote ha un bel rossore

Sopra gli occhi stelle more

Ha manine da baciare

Con artigli per squarciare.


Tutto pieno di stupore

Va pel mondo, questo amore

Cerca altri come lui

Per condurli in luoghi bui...


Su nel cielo può volare

E anche te può trasportare

Su nel ciel, sempre più su

Per poi farti cadere giù


E tu piombi sul selciato

E capisci che ora muori

Ed il sangue che hai versato

Traccia in terra ghirigori


E poi il diavolo ti piglia

Con le ossa tutte rotte

Nelle nebbie della notte

Peter Pan è Meraviglia!


Nelle nebbie della notte...


...Peter Pan è Meraviglia!

1 commento:

fungo ha detto...

Comunque è vero che Peter Pan è inquietante... (vabè, come diceva lo scrittore alla feltrinelli, quello della disney non lo è)
Il personaggio in se, anche quello della disney se ci rifletti bene, incute un certo timore, forse perchè in fondo è associabile ad un certo tipo di persona che prima o poi incontriamo tutti... minchia come te lo spiego il concetto?
Ti dirò poi a voce...

Mel

Vita Eterna

.mid">