domenica 16 maggio 2010

Giustamente Devo delle spiegazioni



Come giustamente Guimi mi faceva notare in un commento forse non sono molto chiaro nell'esporre i miei lavori, in effetti presento solo immagini parziali ma questo perche se l'idea è buona non conviene divulgarla troppo chiaramente prima del tempo, qualcuno potrebbe riutilizzarla, insomma sò che il mio blog non è molto letto ma preferisco comunque non correre il rischio.

Comunque il lavoro consiste in questo:


Stiamo lavorando alla risistemazione della parte finale del quartiere di san lorenzo (RM), la parte prima del cimitero del verano, è una zona nata abusivamente agli inizi e poi normalizzata, il comune sta pensando di fare delle risistemazioni ed i nostri prof. hanno deciso di farci fare prova sul quartiere.

Cosa facciamo noi ? buttiamo giu tutta la zona, riorganiziamo il piano urbanistico lavorando in gruppo e singolarmente, in gruppo decidendo la sistemazione delle aree verdi o comunque delle aree comuni, in singolo avendo ognuno un lotto interno nel quale costruire un edificio residenziale o semi commerciale o totalmente commerciale, varia a seconda della posizione e delle interazioni con gli altri all'interno del quartiere.

Io sono situato ai confini con la zona vecchia e mi devo relazionare con un passaggio pedonale, una strada e altri tre edifici interni, ho lavorato prevalentemente sulla scomposizione o meglio sulla distruzione del mio edificio, premetto che tale edificio ha una grandezza 10 x 10 m e deve essere contenuto in un lotto 12 x 12 m, immettendo all'interno del quadrato elementi rettangolari che ne hanno spezzato loa continuità ed hanno creato nuovi spazi di tipo triangolare, ora la stessa operazione viene ripetuta per tutti e tre i piani dell'edificio, il piano commerciale, quello abitativo e quello notte.

Essendo ogni piano ruotato secondo una diagonale a 45 gradi questo crea delle inetrazioni lungo lo sviluppo verticale interessanti che rendono la visione della figura complessa.

Ora le ultime modifiche mi hanno portato a creare una struttura di pilastri in acciaio che ruota intorno al corpo quadrato che ho precedentemente distrutto, tale struttursa è internamente doppia e permette l'immissione di due corpi scala lungo il perimetro, più un ascensore interno. La misura utilizzata per la larghezza della scala (1.20 m) viene poi usata per creare dei corridoi interni che vanno a contornare i rettangoli immessi nel quadrato, contemporaneamente regolarizzano i triangoli facendoli diventare a loro volta dei quadrati aperti.

Tutto questo porta ad una conformazione diversa da quella che vedete qui sopra perche non ho avuto ancora modo di mettere sul 3D le modifiche comunque spero di aver risposto in parte alle vostre perplessità.

Un Saluto


ps.

Tiziano calcola che sabato mattina ho una revisione che credo finirà verso le 12 -13 e nel pomeriggio teoricamente rimango a roma perche poi in serata vado al Laser Game con quelli dell'uni. è da un pò che cerchiamo una serata per organizzare e non posso rimandare, quindi ho il pomeriggio di sabato dalle 14 -15 fino alle 18- 19 ma sto a roma e se dobbiamo combinare qualcosa ti prego di farmelo sapere il prima possibile cosi vediamo di combinare in qualche modo.

4 commenti:

Luigi ha detto...

L'unica cosa che mi lascia perplesso dell'opera è il vetro. Alla fine verrebbe tutta trasparente in pratica? Se così fosse l'edificio verrebbe molto avveniristico, ma non so quanto si inserirebbe bene nell'ambiente di San Lorenzo...

Cmq la cosa bella della tua facoltà è che ti fanno fare cose pratiche, lavori sul campo, così che ti metti subito alla prova con una realtà lavorativa

sinistro ha detto...

Su di un campo Teorico attenzione, di pratico c'è l'intenzione ma l'effettivo non lo sarà mai, infatti la prima cosa che impari è che se ti va bene di tremila idee ne potrai realizzare forse 1 !
Comunq. No nn viene tutto di vetro anzi, il vetro c'è perche contorna e ripara ma non ricopre, l'effettto dovrebbe invece essere quello di un incastro di grossi volumi, con bucature che permettono visuali prospettiche.

matteo ha detto...

livio starei ore e ore a sentirti parlare delle materie in cui sei perito. Ti stimo, ma immagino che il lavoro in sé sia ingombrante e noioso

sinistro ha detto...

Per la maggior parte è cosi in effetti ma ogni tanto hai le tue soddisfazioni, molto poche e veramente quasi uniche che rare, ma ci sono.

Mel

Vita Eterna

.mid">