venerdì 30 dicembre 2011

sabato 24 dicembre 2011

domenica 18 dicembre 2011

Un pensiero per Natale



Un Professore di filosofia, in piedi davanti alla sua classe, prese un grosso vasetto di marmellata vuoto e cominciò a riempirlo con dei sassi, di circa 3 cm. di diametro.
Una volta fatto chiese agli studenti se il contenitore fosse pieno ed essi risposero di sì.
Allora il Professore tirò fuori una scatola piena di piselli, li versò dentro il vasetto e lo scosse delicatamente. Ovviamente i piselli si infilarono nei vuoti lasciati tra i vari sassi.
Ancora una volta il Professore chiese agli studenti se il vasetto fosse pieno ed essi, ancora una volta,dissero di sì. Allora il Professore tirò fuori una scatola piena di sabbia e la versò dentro il vasetto. Ovviamente la sabbia riempì ogni altro spazio vuoto lasciato e coprì tutto.
Ancora una volta il Professore chiese agli studenti se il vasetto fosse pieno e questa volta essi risposero di sì, senza dubbio alcuno.
Allora il Professore tirò fuori, da sotto la scrivania, 2 lattine di birra e le versò completamente dentro il vasetto, inzuppando la sabbia.
Gli studenti risero .
"Ora," disse il Professore non appena svanirono le risate, "voglio che voi capiate che questo vasetto rappresenta la vostra vita. I sassi sono le cose importanti - la vostra famiglia, i vostri amici, la vostra salute, i vostri figli - le cose per le quali se tutto il resto fosse perso, la vostra vita sarebbe ancora piena. I piselli sono le altre cose per voi importanti: come il vostro lavoro, la vostra casa, la vostra auto. La sabbia è tutto il resto......le piccole cose." "Se mettete dentro il vasetto per prima la sabbia," continuò il Professore "non ci sarebbe spazio per i piselli e per i sassi. Lo stesso vale per la vostra vita. Se dedicate tutto il vostro tempo e le vostre energie alle piccole cose, non avrete spazio per le cose che per voi sono importanti. Dedicatevi alle cose che vi rendono felici: giocate con i vostri figli, portate il vostro partner al cinema, uscite con gli amici. Ci sarà sempre tempo per lavorare, pulire la casa, lavare l'auto. Prendetevi cura dei sassi per prima - le cose che veramente contano. Fissate le vostre priorità...il resto è solo sabbia."
Una studentessa allora alzò la mano e chiese al Professore cosa rappresentasse la birra. Il Professore sorrise. "Sono contento che me l'abbia chiesto. Era giusto per dimostrarvi che non importa quanto piena possa essere la vostra vita,perché c'è sempre spazio per un paio di birre"

di Gabriella Orefice

sabato 10 dicembre 2011

La Rosa



C'era una volta una povera donna che aveva due bambini.
Il minore doveva andare tutti i giorni nel bosco a far legna. Una volta, che era andato a cercarla molto lontano, gli si avvicinò un piccino, ma proprio tutto bello, l'aiutò premurosamente a raccogliere la legna, e gliela portò anche fino a casa; ma poi in un batter d'occhio sparì.

Il bimbo lo raccontò a sua madre, ma questa non voleva crederci. Infine egli le portò una rosa e raccontò che gliel'aveva data il bel bambino, e gli aveva detto che sarebbe tornato quando la rosa sarebbe sbocciata.

La madre la mise nell'acqua. Una mattina il bimbo non si alzò, la madre s'accostò al letto e lo trovò morto; ma la disteso era tutto bello.
E proprio quel mattino era sbocciata la rosa.

giovedì 8 dicembre 2011

La Tazzetta della Madonna


Una volta un carro, con un pesante carico di vino, si era impantanato in modo che il carrettiere, per quanti sforzi facesse, non riusciva a liberarlo.
Proprio in quel momento, la Madonna passava di là e, vedendo in che impiccio si trovava quel pover' uomo, gli disse :

- Sono stanca e ho sete : dammi un bicchier di vino e ti libererò il carro.-
- Volentieri ! - rispose il carrettiere :
- Ma il bicchier per il vino non ce l'ho.-

Allora la Madonna colse un fiorellino bianco striato di rosso, che si chiama vilucchio e somiglia tutto ad una tazzina, e glielo porse. Egli lo riempi di vino e la Madonna bevve ; ed ecco, il carro era libero e il carrettiere pote continuar la sua strada.
Il fiorellino si chiama ancor oggi Tazzetta della Madonna.

domenica 4 dicembre 2011

Lacrime del Sole

Siamo Nella MERDA

venerdì 2 dicembre 2011

No blind spots in leopards eyes



Klaus nomi è stato un cantante tedesco di genere pop/Synthpop. Il suo genere è caratterizzato dalla mescolanza di New Wave e lirica.
La sua coreografia è retrò -futuristica ispirata agli anni '20. Suo tratto distintivo è il viso bianco da maschera Kabuki con labbra nere, corredato da un'abbigliamento e da una pettinatura Cubiste.

Il suo nome Nomi è un'anagramma del prefisso latino Omni (tutto).
Fin da piccolo era versato nel canto e crescendo ha provato a diventare un cantante lirico, non c'è riuscito e per sbarcare il lunario ha intrapreso la carriera di pasticcere. ha seguito nel corso degli anni corsi di teatro e ha fatto brevi ruoli come comparsa e maschera.

Nel '73 si trasferisce a New york dove continua ad allenare la sua voce da tenore/controtenore, qui inizia a dare brevi spettacoli negli scantinati dove diviene un'attrazione underground.
Nel '78 David Bowie lo nota e gli propone il ruolo di cantante background per lo spettacolo -Saturday night live - in onda sulla NBC.
Lo spettacolo è la sua rampa di lancio e gli vale un contratto discografico, in seguito persino Bowie si ispirerà a lui per le scelte costumistiche.

-Keys of Live- è il suo primo singolo, del 1980.

Alla fine del 1982 fa una tournée in europa al ritorno della quale gli viene diagnosticata la sieropositività all'HIV.
Molti ritengono che se non fosse scomparso cosi prematuramente sarebbe potuto divenire un artista di livello mondiale.

I suoi album:

-Klaus Nomi- 1981

-Simple Man- 1982

giovedì 1 dicembre 2011

Addio a Shingo Arak



Addio a Shingo Araki, disegnatore di Goldrake
L'animatore si è spento a 72 anni: tra i suoi personaggi anche Lady Oscar e Devilman

martedì 29 novembre 2011

Sport

Ho ripreso a fare un po d'esercizio fisico, un'ora al giorno ricavata alla sera, sperando che duri è una buona cosa riprendere a fare sport, io almeno mi sento meglio e poi devo calare assolutamente qualche chilo, ordine del Medico.
Li ho presi tutti in questo ultimo anno i chili in sovrappiù, certo non sono mai stato un grissino ma al liceo andavo regolarmente in palestra tre volte a settimana e stavo bene, poi con gli orari universitari è diventato impossibile continuare, essendo pendolare tornavo alle 8 a casa e quando tornavo prima dovevo studiare o fare altro quindi.. però nonostante tutto mi ero mantenuto abbastanza ma quest'ultimo periodo è stato veramente brutto, sempre sotto stress e pure malato per buona parte dell'anno.
Beh speriamo che duri, io sinceramente spero di ritornare in palestra più in la.. facevo Kick Boxing e mi mancavano solo due cinture, la rossa e la nera e mi scoccia un po aver lasciato il percorso non finito.
Va buo un Saluto

domenica 27 novembre 2011

Lariano Punto e a Capo

idea mia per un logo

idea mia per un logo

idea per un volantino/manifesto

idea per un volantino/manifesto

In coincidenza con la caduta del governo Berlusconi qui a Lariano è caduta la giunta comunale e in entrambi i casi è stato nominato un commissariato, in conseguenza di ciò qui in paese sono iniziati a sorgere tanti piccoli gruppi, sia politici sia come lista civica.
Uno di questi è il gruppo Lariano Punto e a Capo nel quale sono capitato praticamente per caso e nel quale ho rincontrato un sacco di vecchi amici e compagni delle scuole medie, a quanto ho scoperto fanno tutti parte dei giovani democratici. Il gruppo è interessante e può essere una buona cosa per il paese quindi ho deciso di rimanere e dare un po una mano con la parte grafica.
Quando ho iniziato a seguire le riunioni c'erano già alcune proposte per volantini, manifesti e delle idee molto vaghe di un logo, io ho un po migliorato la grafica di queste idee e vorrei sapere Voi da esterni cosa ne pensate, è molto importante, e se avete delle idee nuove da propormi sono tutto orecchie.

mercoledì 23 novembre 2011

?

A volte bisogna trovare il senso, altre volte il senso proprio non c'è

sabato 19 novembre 2011

giovedì 17 novembre 2011

il patriarca

Lei gli domandò in quei giorni se era vero, come dicevano le canzoni, che l'amore poteva tutto. – È vero – le rispose lui – ma farai bene a non crederci. –
Da Dell'amore e di altri demoni G.G.M

mercoledì 16 novembre 2011

Andrea Pazienza

Ritratto di Tom Waits, 1986

lunedì 14 novembre 2011

The black cat Mole

la new entry nella nostra small family, Zeta (Zetamesch) è scomparso improvvisamente, è il secondo gatto che sparisce senza un motivo valido e a detta del veterinario non sono solo i nostri a sparire in questa zona, la cosa mi preoccupa parecchio...
Comunque abbiamo adottato un orfanello, sembrava un naufrago e ci ha fatto tenerezza, la foto sopra vi da un'idea di com'è.
Sembra un po traumatizzato, è molto diffidente, ma confidiamo che tra un po di tempo possa sciogliersi. Il nome non è ancora stato scelto, ma si protende per chiamarlo Mao, anche se è il primo gatto che io abbia mai sentito miagolare in Sardo !
In tutti i casi cerchiamo anche un gattino Rosso, preferibilmente maschio, se ne avete notizia commentate.
MiauuuuU

sabato 12 novembre 2011

venerdì 11 novembre 2011

Il mistero delle 12 sedie

Ener:"Un mortale non può far paura ad un dio,poichè la divinità stessa rappresenta la paura!"

mercoledì 9 novembre 2011

Lo voglio anch'io !!

Eragon 4

Per chi aspettava da 10 anni, + o -, la fine di questa saga è arrivato il momento di andare in libreria a comprare l'ultimo volume. ;)

martedì 8 novembre 2011

Pepper 60's

"Ancora oggi continuo a pensare che ognuno sia artefice del proprio destino. Adesso però riconosco che non tutte le persone sono abbastanza forti da plasmare la propria vita, e provo più indulgenza nei loro confronti di quanta non ne avessi all'epoca."

- Nana Osaki -

domenica 6 novembre 2011

Weather man



Ieri era il 5 Novembre e spero che tutti voi abbiate reso omaggio ad un grande personaggio quale V per Vendetta, vedendo il Film o leggendo il fumetto.
Non ho scritto nulla sul blog preferendo sperare in un vostro interessamento spontaneo ;) , anche se ho lasciato una citazione su F.B, ..comunque rivedendo ieri il film per, credo, la 10 volta e rimanendo con il pensiero alle disgrazie che negli ultimi tempi stanno colpendo tutto il paese, disgrazie climatiche come Genova o L'Aquila (se quest'ultima può rientrare nella definizione), disgrazie date dallo sfruttamento e dall'incuria umana, ..come dicevo stavo guardando il film con il pensiero un po altrove quando nella scenda della rinascita di IV questa frase mi ha colpito particolarmente;
-Dio è nella pioggia- IV
Che è un modo bellissimo per dire che Dio è in ognuno di noi, ma interpretata in un altro modo può anche indicare Dio come il mondo naturale, il mondo degli elementi che noi sfruttiamo e devastiamo giornalmente per nostro profitto, e qui verrebbe da pensare che in fondo la natura fa quello che ha sempre fatto da secoli e che le disgrazie che sono avvenute non sono casi straordinari, ci sono precedenti storici, sono una ripetizione della stupidità umana che non impara dai propri errori.
E questo mette tristezza.

sabato 5 novembre 2011

Liberi Tutti



1o principi della carta dei diritti del
faciullo dell'ONU raccontati come 10
favole moderne da una selezione
dei più interessanti scrittori italiani.
10 illustratori per rappresentarle
con i prorpi disegni.
Per raccontare l'essere umano come
soggetto di diritto, piccolo o grande
che sia.

venerdì 4 novembre 2011

martedì 1 novembre 2011

Finish Line



E i soldi sono finiti, insomma ancora si va avanti ma non so per quanto.. in effetti se non si fa qualcosa si rischia la strada.
Io ho forti dubbi, l'università va ma a rilento, un po per la difficoltà dei corsi un po perché facendo anche lavori a casa di tempo effettivo ce n'è sempre meno.
Che faccio lascio ? mi trovo un lavoro e lascio l'università o continuo nonostante tutto ? o cerco di lavorare andando all'università ?
La terza sarebbe la soluzione preferibile, naturalmente dovrei lavorare in nero e nelle ore serali o notturne ma forze ne varrebbe la pena, non so.. voi che dite ?
In tutti i casi bisogna trovare un modo per far entrare un po di soldi e alla svelta, questo è sicuro.

venerdì 28 ottobre 2011

Il Signore delle Mosche

-mi chiamo wolf. risolvo problemi- P.F

mercoledì 26 ottobre 2011

J.M


Un Urlo Rosso Sangue

lunedì 24 ottobre 2011

R-Inizio

E si ricomincia

giovedì 20 ottobre 2011

Grandine



Dal sole alla grandine in un giorno, è una specie di record qui anche se non è una cosa eccezionale rispetto al clima di altre parti, comunque tutto bloccato. Oggi dovevo fare un sacco di cose e sono rimasto bloccato a casa dal tempo tutto il giorno.. Allegria ! bah...

mercoledì 19 ottobre 2011

lunedì 17 ottobre 2011

Manifestazione Organizzata



Secondo me per rendere veramente efficace un messaggio quando nessuno ti ascolta un po di violenza è necessaria, con questo non dico che sia giusto malmenare tutto e tutti o danneggiare la proprietà pubblica, che è poi quella che noi paghiamo, ma insomma una manifestazione è un'evento che dovrebbe creare disagio e palesare a chi ha il potere che qualcosa non funziona, giusto ?
Ora che Disagio si crea in una manifestazione dove data e ora si conoscono e l'unica cosa che si fa è andarsene in giro e bloccare la strada a gente comune che con quelli che stanno al potere non ha nulla a che vedere ?
Insomma se gli operai occupano la fabbrica dove lavorano e il proprietario non vuole andare in banca rotta, deve per forza ascoltarli e trovare un accordo. Ma se parliamo di politica allora dov'è il Disagio che noi creiamo ai politici ? camminiamo per strada tutto il giorno bloccando il traffico ? e sai a quelli che gliene frega ? Nulla, due parole, chi da una parte è d'accordo chi è contrario, poi ti ignorano e tutto continua ad andare come dicono loro, quindi a cosa serve ?
Invece se si occupassero enti governativi in maniera intelligente ed organizzata e gli si impedisse di lavorare, o meglio di continuare a far danni, dite che magari ci presterebbero attenzione ? Naturalmente una manifestazione di protesta del genere non potrebbe essere fatta da famiglie ma da persone pronte all'eventualità di una repressione violenta visto che nel caso di un'occupazione le vie di dialogo dei politici solitamente sono 2, o ti caricano o ti parlano. Nel primo caso ci sarebbe secondo me l'evidenza dello stato di fatto attuale, quello di un governo che non ascolta chi governa ma che si fa i comodi propri, nel secondo caso ci sarebbe atto di una volontà di dialogo ma le probabilità che si scelga questa strada sono molto ridotte.
Insomma come dice il saggio;
-I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero avere paura dei popoli...-
Perché chi sta al Governo è al servizio del popolo non è il contrario, loro sono lì perché noi li abbiamo incaricati di gestire il paese, di organizzarlo e farlo funzionare ed essendo questo lo stato dei fatti non hanno diritto a privilegi inutili o ad uno stipendio più alto di un dipendente statale perché loro Sono dipendenti statali.

sabato 15 ottobre 2011

Violenza



Tutti a dire che la violenza è sbagliata e nessuno che si chiede Perché siamo arrivati alla violenza.

martedì 11 ottobre 2011

Desert Road

Secondo voi quanto ci metterà a crollare il sistema finanziario mondiale ? gli diamo un' anno ? dite che ci arriva a fine 2012 ? bah.. secondo me certi giochi come Fallout non sono molto distanti dalla realtà, si insomma servono ad esorcizzare le nostre paure profonde, come gran parte della letteratura, ma sono tutte cose plausibili anche se improbabili, beh vedremo.. prima o poi questo paese dovrà pure arrivare da qualche parte no ?

giovedì 6 ottobre 2011

Mail


Luigi mi informava che a molti di voi è arrivata una mia mail con uno strano indirizzo, b'è non apritela perché non ve l'ho inviata io. La mia mail è nomecognome@tiscali.it o nel caso as.tro@hotmail.it se vi arrivano altri indirizzi non apriteli, anche perché anche a me è arrivata una mail simile sulla posta.

martedì 4 ottobre 2011

Nonciclopedia - wikipedia



Cioè prima Nonciclopedia e ora Wikipedia ?
Ma la libertà d'espressione dov'è finita ? nel cesso ?
Spero solo che non saremo noi a tirare la catena, insomma Vasco è un coglione ma noi lo siamo ancora di più perché ce lo stiamo facendo mettere nel culo da quegli stronzi, corrotti, ipocriti che si fanno i cazzi loro mentre dovrebbero cercare di tirare avanti il paese !
La gente non c'a più manco gli occhi pe piagne, l'economia sta collassando, la scuola Pubblica a furia di tagli è moribonda e la sanità in coma vegetativo ma dobbiamo veramente arrivare alla disperazione prima di deciderci ad alzare il culo dalla sedia ?
Siamo un Paese con grandi pregi ma dal punto di vista politico facciamo veramente schifo ! insomma i Romani sono andati avanti alla grande con l'impero, poi è arrivata la repubblica e Roma è caduta, magari era un segno.
Sono contro al totalitarismo ma purtroppo gli italiani sono un popolo di Pecoroni, e come un buon gregge segue il Cane pastore, se c'è un lider forte tutti gli vanno dietro e purtroppo oggi come oggi di lider non ce n'è ne a destra ne a sinistra.
Vi ricordate che un po di tempo fa si sentiva sempre parlare del giovane sindaco di firenze ? colto, presente e abbastanza sveglio beh da quando è andato ad Arcore è sparito da giornali e tv, non si è più avuta sua notizia manco fosse morto ed anche in quel caso se ne sarebbe sentito parlare, chissà di cosa avranno parlato !
Bah i giornali sono quasi tutti inutile mezzo di propaganda, i Tg stessa cosa, per avere qualche notizia accettabile si doveva andare su internet e ora vogliono toglierci anche quello, ah e la sapete un'altra cosa interessante ?
Avete notato che da ultimo passano un sacco di pubblicità sul gioco d'azzardo ? la gente è piena di problemi, non riesce più a campare la famiglia e allora il governo astutamente che fa ? ti svia da tutti questi problemucci bombardandoti con pubblicità dove ti viene detto che giocare è facile e altrettanto lo è vincere, cosi uno ci prova e finisce che invece di vincere soldi vince debiti e finisce nella merda più di prima !
è uno schifo.

lunedì 3 ottobre 2011

Strisce divertenti



Sono tre tra i miei vignettisti preferiti che pubblicano su Linus.

domenica 2 ottobre 2011

Sigmur's life



Secondo me è geniale, se non lo conoscete dovreste leggerlo, l'ho messo tra i link dei blog.

giovedì 29 settembre 2011

23



E oggi un'altro anno è passato, non li sento proprio questi 23 anni, che poi il 23 è un numero strano e anche un po antipatico. Beh niente festa, non ho mai fatto granché ai compleanni e da quest'anno in poi non faro proprio nulla, non ho mai capito perché si debba festeggiare un anno di vita in meno e l'ho sempre preso come un giorno per stare in compagnia di persone che magari non vedevo da tempo e mi avrebbe fatto piacere rivedere.
Oggi ho fatto un salto al Romics, visto che quest'anno non potrò andare a Lucca per mancanza di soldi, ho ripiegato, un po per curiosità un po per fare qualcosa di diverso, sulla fiera di Roma. Mi sono alzato verso le sette e via verso la stazione, mezzo dopo mezzo e cambi di percorso a parte sono arrivato circa verso le 10.30/11.00. Da dire che sono rimasto alquanto deluso, non regge il confronto con Lucca, è più piccola per cominciare, anche se non sembra a prima vista, e decisamente peggio organizzata, dispersiva è la parola giusta e questo secondo me dipende dal fatto che è poco partecipe la città stessa, e si vede già dalla locazione, a Lucca la fiera è nella cittadina a Roma, praticamente, in periferia.
Comunque ci tornerò anche domani, sabato e Domenica e spero in questi giorni di cambiare opinione. Ah non ho pranzato ma sono riuscito a farmi fare uno stupendo Nightcrawler in acrilico nero e rosso da un disegnatore emergente, niente male devo dire, poi ho ripreso il treno verso le 16.00 e sono tornato a casa alle 19.00, minuto più minuto meno.
Ringrazio Tiziano per la chiamata, che stranamente mi ha raggiunto date le condizione penose del mio telefono, e tutti quelli che mi hanno fatto gli auguri su FB.
Un Saluto

giovedì 15 settembre 2011

Ripeto : Mi serve una mano per fare la grafica ed il logo di un sito



Mi serve una mano per fare la grafica ed il logo di un sito, se qualcuno di voi sa farlo o conosce qualcuno che lo sa fare lo pregherei di darmene notizia, è urgente. Grazie, un saluto a tutti

giovedì 8 settembre 2011

Mi serve una mano per fare la grafica ed il logo di un sito



Ciao a tutti, mi servirebbe una mano per fare la grafica e il logo di un sito, c'è qualcuno di voi bravo nella grafica computerizzata ed interessato alla cosa ? fatemi sapere, un saluto.

mercoledì 7 settembre 2011

Odio



Odio i professori che mettono il loro esame nel giorno in cui sanno essercene già altri 3 solo perché non hanno voglia di farlo il giorno dopo...

martedì 30 agosto 2011

DIEGO FERNANDEZ

Illustratore, pittore, disegnatore freelance da Buenos Aires, Argentina

lunedì 29 agosto 2011

L'annuncio del 20 luglio 1969 dello sbarco sulla luna

L'altra sera, domenica 29 agosto '11, ore 19.00 a villa Bernabei lungo la salita dei cappuccini a Velletri si è tenuto un incontro molto bello di scienza ed informazione con Tito Stagno, Umberto Guidoni e Roberto Mangosi in ordine un grande radiocronista, intervistatore e documentarista (colui che fece la radiocronaca dello sbarco sulla luna il 20 luglio '69), il primo astronauta Europeo ad arrivare sulla stazione spaziale internazionale orbitante ed infine un bravo pittore e disegnatore italiano che ha avuto la particolarità d'essere stato dal '97 al 2003 il disegnatore più presente sul web.
La serata verteva sul tema "la Terra e la Luna", si è iniziato con una piccola apertura video di immagini girate di persona da Umberto Guidoni durante il periodo in cui è stato a bordo della stazione orbitante seguito dalla presentazione dei partecipanti tenuta dalla responsabile organizzativa e dal politico veliterno che ha reso possibile l'iniziativa, (sono sicuro che dev'essere una brava persona ma non mi ricordo il nome ed i suoi interventi sono stati i più noiosi e prolissi di tutta la serata, la cosa buona è che ne ha fatti solo due), dopo le presentazioni la parola è stata passata a Tito Stagno che ha descritto in maniera chiara, diretta e molto suggestiva la situazione RAI all'epoca, il suo approccio all'azienda ed al suo lavoro per finire con una riproposizione fedele parola per parola della sua radiocronaca dello sbraco sulla luna.
Dopo di lui e con molta simpatia si è inserito Umberto Guidoni che riallacciandosi un po a ciò che era stato espresso da Stagno ha descritto la vita e le sensazioni in assenza di gravita, avvalendosi di immagini e video inediti girati da lui e dai suoi compagni, in fine è intervenuto Roberto Mangosi che con la sua ilarità ha presentato illustrazioni umoristiche, alcune preparate in precedenza ed altre fatte sul momento.
In conclusione noi del pubblico abbiamo potuto far loro delle domande, alcune delle quali sono state veramente sconcertati, ne riporto alcune :
" Volevo sapere da lei signor. Stagno se ha dei ricordi particolari della missione Apollo 8 ... ? - Durante il mio primo lancio con il paracadute ho rivisto il momento della mia nascita .. è durato pochi secondi, volevo sapere da lei signor. Guidoni se ha provato qualcosa di simile andando nello spazio ... ? - Salve, volevo sapere se stando nello spazio voi astronauti abbiate avuto sentore della presenza di entità aliene ... ? "
Vi riporto qui le risposte :
Stagno ; " No, non ho ricordi particolari di quella missione anche perché in essa non ci fu nulla di particolarmente significante. "
Guidoni ; " No, non mi è mai capitato di avere esperienze particolari andando nello spazio. " - " Beh ... in realtà la stazione orbitante è appena fuori l'atmosfera terreste per tanto non c'è modo di percepire nulla di più di quello che potremmo percepire con le sonde, ma io sono convinto che nell'universo ci siano sicuramente altre forme di vita intelligente ... bisogna anche considerare però che le distanze da superare sono enormi, sia per noi che per loro, insomma non abbiamo ancora neanche raggiunto la velocità della luce e questo non è finora ancora possibile a meno di non mettere in discussione tutto ciò su cui ci basiamo."
Naturalmente sia le domande che le risposte sono un po un sunto fatto da me delle effettive, comunque dopo di ciò Stagno ha deliziato la platea con ricordi ed aneddoti per almeno una decina di minuti prima di dichiarare finito l'incontro. Approfittandone ho preso il libro " Mister Moonlight " di Sergio Benoni (nipote di Tito) e Tito Stagno e me lo sono fatto autografare da quest'ultimo poi visto che il vignettista veniva un po lasciato in secondo piano ne ho approfittato e sono riuscito a farmi dare uno dei disegni che aveva fatto durante l'incontro con relativo autografo, un bel bottino per una bella serata.

mercoledì 17 agosto 2011

domenica 14 agosto 2011

Passato pericolo



L'altro giorno io e mio fratello ci siamo divisi i lavori da effettuare in giardino, visto che a lui non andava di tagliare l'erba e a me non andava di sfoltire la pergola e le piante gli ho proposto un compromesso, io mi sarei occupato del giardino mentre lui avrebbe pensato il giorno successivo alle varie potature.
Fin qui tutto bene, mi sono preparato, ho preso i vestiti da lavoro e mi sono fatto il culo tutta la giornata, mentre lui giocava all' x-box. Il giorno dopo io ho dormito fino a tardi e lui ha iniziato la sfogliatura delle piante, sembrava andasse tutto bene poi nel pomeriggio mentre io ero a disegnare sento un tonfo ed un lamento fuori dalla finestra della mia camera.
Visto che la mia camera affaccia direttamente sul giardino e proprio sotto la mia finestra c'è una pianta di Agave (mi sembra si chiami cosi) la cui caratteristica è l'avere foglie puntute e taglienti, ho pensato che mi fratello mentre la sfoltiva si fosse tagliato e avesse scagliato il seghetto per terra, visto che è irascibile di carattere la cosa era alquanto plausibile, preoccupato mi sono affacciato e me lo sono ritrovato steso a terra a lamentarsi.
L'ho chiamato un paio di volte ma non rispondeva, mi sono fiondato giù alla massima velocità e lo girato in avanti, quel pirla era riuscito a cadere dalla scala... fortunatamente è caduto in avanti sul prato in una zona libera, nel frattempo sono arrivati tutti i vicini che avevano sentito mamma urlare, la cosa che ha messo paura ad entrambi era il fatto che mio fratello era già caduto una volta dalle scale di casa e si era rotto la testa, quindi se avesse preso una botta nello stesso punto sarebbero stati cazzi amari, fortunatamente ad un primo esame sembrava tutto intero, abbiamo chiamato l'ambulanza (che è arrivato do 20 minuti da velletri) che la portato via per accertamenti.
Morale alle 23.00 torna a casa con la diagnosi di polso sinistro rotto (ci si è riparato durante la caduta) qualche abrasione sul viso e lo strappo del muscolo della coscia destra, bah dopo il colpo che mi ha fatto prendere meglio questo che qualcosa di più serio, comunque ironicamente parlando ha trovato il modo per affibbiarmi tutti i lavori rimanenti, ma c'è lo scotto, con il polso rotto non può più giocare con l' x-box haha.

p.s
l'ho scritto anche nei commenti del post precedente;

Per Tiziano, questa è una storia divertente, purtroppo come menzionavo nel post precedente questo è l'anno dei contrattempi, si da il caso che sono dovuto stare fuori casa a sistemare un po d'impicci e naturalmente il mio cellulare non funziona (anche se chiami e senti libero io non ricevo la chiamata perché è come bloccato) quindi non sono riuscito ad avvertirti, poi ho pensato che mi avevi detto che saresti partito e cosi mi son detto che ti avrei richiamato appena avute notizie del tuo ritorno, insomma un casino, sorry

sabato 13 agosto 2011

Mel

Vita Eterna

.mid">