martedì 19 aprile 2011

Happy Virus


La VOLPE E IL Gatto ;

Una volta il Gatto incontrò in un bosco la signora Volpe, e poiché pensava "è saggia ed esperta, e molto influente in società", le si rivolse tutto affabile :
- Buon Giorno cara signora Volpe! come va ? come state ? come ve la passate con questa carestia ?-
La Volpe, piena di boria, squadro il gatto dalla testa ai piedi, e per un bel pezzo dubitò se dovesse rispondergli. Alla fine disse :
-Povero barbitonsore, buffone pezzato, morto di fame, acchiappatopi, cosa ti viene in mente ? osi domandarmi come va ? Chi te l'ha insegnato ? quante arti conosci ?-
-Ne conosco una sola-, rispose modestamente il Gatto
-Che razza d'arte è mai ?- domandò la Volpe
-Quando i cani mi sono alle calcagna, so balzar su un albero e salvarmi-
-è tutto qui ?-disse la Volpe :
-Io sono padrona di cento arti e per giunta ho un sacco pieno d'astuzia. Mi fai pena, vieni con me, ti insegnerò io come si sfugge hai cani-
In quel momento giunse un cacciatore con quattro cani. Il gatto balzò lesto lesto su un albero e si accomodò sulla cima, dove i rami ed il fogliame lo nascondevano completamente.
-Aprite il sacco, signora volpe ! aprite il sacco !- le gridò, ma i cani l'avevano già afferrata e la tenevano stretta.
-Ehi, signora Volpe !- grido il Gatto :
-Siete in trappola, con le vostre cento arti. Se aveste saputo arrampicarvi come me, avreste avuta salva la vita.-

(Le Fiabe del Focolare, Grimm pag. 75)


1 commento:

fungo ha detto...

ti ho nominato commentando l'ultimo post di roccarina.
prendilo come un complimento :P


un saluto.

Mel

Vita Eterna

.mid">