venerdì 1 aprile 2011

Idee



(Per Jacopo, ti posto qui alcune storie interessanti, tutte abbastanza buone per un corto, Tutte Realmente accadute)


1 MATTEUCCI ANDREA


Nato a Torino nel 1962.

Reo confesso di quattro omicidi, il primo compiuto appena maggiorenne ai danni di un uomo che lo aveva avvicinato per avere un rapporto sessuale con lui, le altre vittime negli anni saranno sempre prostitute.

Serial Killer "organizzato". Le perizie descrissero una personalità profondamente disturbata e pericolosa : Matteucci era affetto da un rilevante disturbo complesso di personalità con manifestazioni miste di tipo schizoide, ossessivo compulsivo e dipendente; disturbo dell'identificazione psico sessuale con presenza di necrofilia e necromania; disturbo del controllo degli impulsi; disturbo depressivo non altrimenti specificato.

La nonna materna era psicotica. la madre si prostituiva e fin da piccolo fu affidato ad una zia; conobbe il padre solo in eta adulta. Nato prematuro da parto distocico, con segni di sofferenza fetale, Matteucci crebbe in vari collegi e istituti religiosi della Valle D'Aosta, dove risiedeva la madre. Questa da piccolo lo costringeva ad assistere ai rapporti sessuali che aveva con i clienti. A nove anni gli racconto di aver evirato un uomo: si trattava del suo convivente che la sfruttava.

E prima del matrimonio aveva ferito a colpi di pistola il fidanzato che voleva lasciarla. Cresciuto, Matteucci maturo l'idea che per dimostrare di essere un vero uomo doveva uccidere.

L'occasione gli si presento il 30 aprile 1980 ad Aosta: vittima Domenico Raso, 50 anni, commerciante, che accoltello a morte. In seguito fece diversi lavori prima di aprire un cantiere come marmista e scalpellino a Mecosse.

nel 1983 sposo una donna dalla quale ebbe un figlio, ma dopo nove anni di matrimonio i due si lasciarono, comincio allora la seconda fase omicida di Matteucci, che aveva preso a frequentare prostitute.

Secondo il Suo punto di vista :

-Ho ucciso quelle donne perché le donne non devono fare l'amore per soldi. Io voglio parlare con loro ma non mi danno retta, vogliono solo fare sesso.-

Nel 1992 uccise Daniela Zago, 33 anni, originaria di Pistoia e residente nel Canavese. Il 30 agosto 1994 fu la volta di Clara Omaregbee, 26 anni, nigeriana. Il 20 settembre dello stesso anno aggredi un'altra ragazza nigeriana, che scampo alla morte per un soffio riuscendo a fuggire; la donna riferì l'accaduto ai carabinieri, ma la denuncia non ebbe seguito.

Il 12 giugno 1995 uccise Albana Dakovi, 20 anni, Albanese, dopo di che fu fermato ed interrogato. A suo carico furono raccolti alcuni indizi, ma l'unica prova certa, dal momento che i corpi non furono mai trovati, deriva dalle sue ammissioni.

Particolari comuni ai delitti : Matteucci prima consumava un rapporto sessuale con le vittime e si assicurava che non avessero figli; come arma usava una pistola spara chiodi; dopo il delitto, in due casi pratico atti di necrofilia; distruggeva i corpi facendoli a pezzi e bruciandoli fino a ridurli in cenere, che gettava in un ruscello; teneva indumenti, gioielli e oggetti personali delle vittime. Riconosciuto Seminfermo di mente, fu condannato in appello a 30 anni di carcere, Più tre da scontare in casa di cura.


P.S.

Gli altri episodi al seguito nei prossimi post dimmi se il genere va bene, nel caso dammi le specifiche


Nessun commento:

Mel

Vita Eterna

.mid">