giovedì 7 aprile 2011

Siamo Trooooppppppppi!!!!!!



Sara la crisi, sarà che è bel tempo, sarà che la gente vuole dimagrire per l'estate facendo un po di moto ma avete notato quanta gente c'è ultimamente sui mezzi pubblici ?

Sara che essendo, e preferendo, abituato a luoghi Più isolati e scarsamente popolati ogni volta che vado a Roma o in un altro grosso centro la presenza di tante persone tutte insieme mi da fastidio, certo in misura contenuta ma ultimamente ho notato un aumento considerevole e preoccupante, oddio non è che sia preoccupante che la gente inizi a pensare un Po di Più al pianeta e a se stessa se fosse veramente cosi ma non è cosi, e la cosa veramente preoccupante è che i mezzi pubblici non sono attrezzati !

Poche risorse per una grande domanda, l'altro giorno per tornare un'ora prima a casa, invece che alle 10 alle 9, ho deciso di prendere il treno delle 6 e30 Roma-Velletri, di solito non lo prendo mai perché è un'incubo ! sempre pieno però ero stato in piedi per 5 ore, a lezione non si trovava posto, e tornare un Po prima non mi dispiaceva a fatto anche se dovevo soffrire un po, comunque pensavo di averlo perso ma stranamente era ancora al binario. Mi ci fiondo e salgo sul primo vagone che incontro, ossia l'ultimo, quello in coda, e Ta-Da ! sorpresa è tanto pieno che per infilarmi dentro devo trattenere il respiro.

Insomma io sto lì e respiro con un polmone solo incastrato tra una moglie pettegola e un divorziato in vena di confessioni e la gente continua a salire, a salire, a salire finché stiamo talmente stretti che l'aria inizia a scarseggiare. Il treno Parte, finalmente, e noi li incastrati, immobili a cercare di respirare aria che non c'è, fortuna che il tempo tra una fermata e l'altra non è troppo lungo o saremmo tutti morti per assenza di ossigeno.

A Ciampino scendono la maggior parte delle persone, molti prenderanno il treno successivo, io infischiandomene di tutti quelli che ho intorno, non ce la facevo Più, mi sono fiondato sul primo posto libero che ho visto e sono crollato in coma profondo. Mi sono risvegliato Più o meno a Lanuvio, dolorante e molto abbattuto, mi sono isolato con le cuffiette sentendo -Burning from the Inside- dei Bauhaus, album che trovo molto interessante e rilassante, fino al io arrivo a Velletri.

Mai Più prenderò quel treno, soprattutto di questi tempi, comunque la mattina dopo prendo 7 e30 per Roma e la situazione è identica ! tranne per il fatto che avendo io la fissa di arrivare almeno con 15 minuti d'anticipo in stazione questa volta ho preso subito un posto !

A fine giornata esco dall'uni e prendo la metro a Cavour, non sono riuscito a trovare un posto neanche questa volta, arrivato a Termini prendo le scale per l'uscita e mi ritrovo il corridoio iper pieno, mai vista tutta quella gente, insomma addirittura sul binario eravamo tutti in fila perche la gente era tanta da ostruirlo !

Beh sarò strano io ma odio dovermi barcamenare tra la gente idiota che non cammina o decide che il posto migliore per fermarsi è proprio davanti a te mentre stai camminando, soprattutto perché essendo ingombrante sbatto sempre contro tutti e questo mi moolto fastidio.

Insomma siamo troppi, siamo in sovrannumero e questo non è un bene, prima o poi dovremo trovare altro spazio e quando non ce ne Sara Più cosa faremo ? ci massacreremo a vicenda ? emigreremo nello spazio ? (magari !) ci decimeranno per far sopravvivere solo i Più ricchi o i Più potenti ? Qualcosa sicuramente faranno e sono sicuro che non sara nulla di buono.

1 commento:

matteo ha detto...

io odio stare in mezzo alla gente... la scelta del mezzo pubblico con cui mi sposto quasi sempre è determinata da quanto quel mezzo è affollato. finché posso evito di fare la sardina

Mel

Vita Eterna

.mid">