sabato 7 gennaio 2012

Zumthor


Un architetto non del tutto  celebre che negli ultimi 30 anni ha lavorato da un remoto villaggio di montagna in Svizzera, all'ombra dei riflettori dello star system internazionale. Non molti gli edifici di sua progettazione. Il suo nome ricorre soprattutto in relazione al Centro termale di Vals, nelle Alpi svizzere.

Nato a Basilea nel 1943, Peter Zumthor ha condotto la sua formazione  alla Kunstgewerbeschule, Vorkurs und Fachklasse, con  successivi studi in design al Pratt Institute di New York. Dopo Herzog & de Meuron, Zumthor, è il secondo architetto elvetico accolto negli annali del Pritzker.

"Nel ridurre l'architettura ai suoi più nudi eppur sontuosi essenziali egli ha riaffermato il posto indispensabile dell'architettura in questo fragile mondo"
Poco conosciuto dal grande pubblico, il sessantacinquenne Peter Zumthor è tuttavia una leggenda nella sua professione. Rinomato per essere schivo, solitario, per la sua immagine quasi monacale, e per i suoi edifici, quasi tutti di piccola scala, ma pieni di sfumature spirituali anche se non sono apertamente edifici religiosi.

Nessun commento:

Mel

Vita Eterna

.mid">