domenica 15 aprile 2012

Jethro Tull




...Aqualung amico mio
Non allontanarti a disagio
Povero stronzo, lo vedi, sono solo io
Ti ricordi ancora
Il gelo nebbioso di Dicembre
Quando il ghiaccio che
Pende dalla tua barba
E' agonia urlante?
E carpisci i tuoi rantolanti ultimi respiri
Con suoni da sommozzatore d'alto mare
Ed i fiori sbocciano
Come follia nella primavera.

Nessun commento:

Mel

Vita Eterna

.mid">