domenica 5 agosto 2012

In attesa del Ritorno



è un periodo strano, di pensieri e imprevisti, di riposo e lavoro. Nell'attesa si disegna, si scrive ed in alcuni casi si ricorda.. ho ripreso a leggere come un tempo, questa settimana ho finito due libri in quattro giorni, uno era rilassante l'altro impegnativo, ora finirò il terzo, non so se sia buono. Ho deciso anche di calare quei dieci chili che mi separano dagli 80. Tra 24 giorni mancherà un mese al mio compleanno, il tempo è l'unica cosa che non si ferma mai, non lo vedi a volte non lo senti ma lui è li che ti accompagna costante e fedele ed alla fine è l'unica cosa che ti rimane perché non è lui a lasciarci ma siamo noi che lo abbandoniamo, ad un certo punto prendiamo congedo e lui implacabile continua ad andare avanti. è un periodo d'attesa, non so di cosa, forse di una svolta, sento che è nell'aria, quindi aspetto.

2 commenti:

asophia82 ha detto...

il tempo è così strano quando non ci stai appresso, quando non ne sei circoscritto e le lancette non esistono, cosa sono le lancette? A che importa vederle ticchettare tra il fruscio delle stagioni, quando basta osservare la cadenza del sole, il luccichio della luna e le stelle che irradiano di luce propria la notte.
anna

denni ha detto...

Ciao, entro qui per caso e rimango folgorata da questo disegno, puoi dirmi di chi è? Io sono come lei.
Bello anche il post, mi piace la tua idea che saremo noi ad abbandonare il tempo...

Mel

Vita Eterna

.mid">