domenica 31 marzo 2013

UNO


In un mondo dove tutti sono connessi e tutto si viene a sapere, è facile sentirsi soli di tanto in tanto, se poi si è una persona riservata che riesce a non far trasparire nulla è difficile che qualcuno ti si avvicini.
Essere soli fa bene, capisci molte cose di te stesso, ma la cosa più bella è conoscersi nel contatto con l'altro, non si possono escludere i rapporti sociali, anche se è possibile vivere al loro limite... una vita completa ha un certo grado di se stessi ed un certo grado di altro, ma le proporzioni sono su misura e nessuno può stabilirne il limite.
le feste mi mettono sempre di umore lunatico, per quanto la luna rimanga il mio astro preferito, per quello che conta auguro una grande abbuffata a tutti.

venerdì 29 marzo 2013

UOMO

Qualche risultato si inizia a intravedere :)

domenica 24 marzo 2013

lunedì 18 marzo 2013

L'UOMO DELLA PIOGGIA


RUDY: La Grea Benefit è finita a gambe all'aria. Se escludiamo un miracolo, non avremo un centesimo. Dio. Li hai messi fuori gioco, Dot.

DOT: Una piccola donna di Memphis, Tennessee, ha mandato in bancarotta quei figli di puttana ! Domani andrò sulla tomba di Donny Ray e gli racconterò tutto.

sabato 16 marzo 2013

LA SOTTILE LINEA SCURA



"Non sempre la vita da soddisfazione e, al tirar delle somme, 
carne e polvere finiscono per rivelarsi la stessa cosa"

-La Sottile Linea Scura, Joe R.Lansdale

martedì 12 marzo 2013

ARROW



O per meglio dire il vecchio e caro Freccia Verde, il Robin Hood della DC comics, beh mi aspettavo di rimanere deluso l'altra sera quando mi sono seduto per vedere la serie, invece stranamente mi ha fatto una buona impressione, non è nulla di che come storia, potrebbe essere il fratello minore di Bruce Wayne, ricco figlio di grande imprenditore, traumatizzato e con un'addestramento alla sopravvivenza degno dei migliori corpi speciali, certo Batman ha più stile tutto in nero con il suo mistero e le sue tecniche ninja, unite naturalmente alla tecnologia più avanzata, prerogativa questa che non manca neanche al caro Oliver Queen.
Quindi cosa abbiamo ? una versione minore di Batman, molto da rientro in patria del soldato traumatizzato, che naturalmente come ogni eroe Marvel o DC ha la sua bella, che in questo caso è un'avvocato che insegue la giustizia, qui siamo molto sulla Loise Lane di Superman, altra cosa molto scontata e prevedibile direi oltre al fatto che il padre è il poliziotto capo della città niente meno, e questo cliché può essere ripreso da Spiderman con il capitano Stacy e sua figlia Gwen, ma se vogliamo ci sono molti altri esempi.
Alla fine abbiamo una serie basata tutta su cose già viste o sentite, dove l'ambientazione e lo stile di ripresa sono identici a quelli di Smallville parte finale, anche il costume è quasi identico a quello del Freccia Verde di Smallville, però in tutto ciò la serie non è male, forse è l'imprinting dell'azione che non delude, il fatto che siano riusciti a basare la trama più sull'azione che sulla Soap, al contrario di quello che è successo invece a Smallville, ci sono naturalmente gli intrighi amorosi e i problemi a loro relativi, li si fa intuire e altrettanto intuitivo è il loro sviluppo, ma per ora non sono centrali e non fanno da pilota, questo è un grande pregio, se riusciranno a rimanere su quest'onda e a dargli un che di giallo molto probabilmente la serie decollerà, se al contrario ricadranno nel solito circolo vizioso della Soap credo che la serie crollerà molto presto.
Un buon esempio è stata la serie di Fringe che si era sviluppata molto bene fino a quando Peter non ha scoperto di stare con l'Olivia dell'altro universo e di aspettare un bambino da lei mentre la vera Olivia era stata rapita, per poi riuscire a fuggire e tornare, intanto la falsa scappa e partorisce e Peter deve decidere chi scegliere e cosi via, insomma hanno iniziato a mettere tutti quegli intrippi amorosi e pippe mentali classici di serie come Beautifull.
Naturalmente gli ascolti sono calati, allora cosa hanno combinato ? colpo di scena, cancellano tutto e ricominciato da capo, geniale, e probabilmente molto coraggiosa come scelta, ma di sicuro gli ascolti sono risaliti alla grande, anche se credo che solo con una storia come quella avrebbe potuto funzionare questo sistema.
Stringendo per ora è una bella serie, continuerò a seguirla e vedremo come andrà a finire.

sabato 9 marzo 2013

MAL'ESSERE



Mi sembrava strano che quest'anno non mi fosse ancora venuto nulla, di solito sto sempre con un qualche tipo di raffreddore, invece quest'anno mi ha fatto la finta e mi ha colpito di botto con un nuovo dente del giudizio e contemporaneamente uno sfogo d'influenza.... sto a pezzi.
Per il resto sono riuscito a vedermi Blade Runner e Fight Club, due film che erano sulla mia lista del "da vedere prima di morire", belli, dei due quello che mi è piaciuto di più è stato Fight Club, è geniale e stranamente è uno dei pochi film tratti da libri di cui prima non ho letto il libro, cosa che rimedierò al più presto perché se mi è piaciuto cosi tanto il film sospetto che il libro scalerà presto la classifica dei miei preferiti.
Di Blade Runner mi sono piaciute tantissimo le musiche, oltre allo sviluppo in se del film, mi piacciono molto i film lenti perché permettono meglio lo svolgersi della trama, ma di base è una storia classica della fantascienza ed in questo Fight Club è nettamente superiore, è anche vero che sono due generi diversi quindi non si può fare un vero e proprio paragone.. in ogni caso concordo nel dire che sono davvero due bei Film, ora il prossimo all'appello sarà Metropolis.

martedì 5 marzo 2013

STANCHEZZA E LAVORO


Ho riscontrato che lavoro di più quando sono stanco, quando sto bene non ho voglia di lavorare, lo faccio quasi a posta, sembra un controsenso ma credo dipenda dal ritmo, quando ho un buon ritmo di lavoro tendo a stancarmi molto ma a lavorare di più ed a produrre di più, quando sto bene significa che ho interrotto il ritmo o che semplicemente è più blando e questo non mi fa lavorare bene e tendenzialmente produco di meno, credo è, poi ci sono proprio i giorni no e i giorni si come è normale che sia insomma, ancora non siamo cosi perfetti da riuscire a lavorare senza portarci dietro il nostro carico di emozioni e sensazioni.
Se questo per molti lavori va bene, sicuramente per altri è controproducente e di base in ogni lavoro comporta la sua percentuale di rischio, credo è :P

sabato 2 marzo 2013

ONE MORE KISS, DEAR !


Quanto è bella la musica che va dagli anni '30 ai '50 ? insieme alla musica classica è perfetta per film drammatici e per scene di violenza ci avevate mai fatto caso ? le canzoni più tranquille, un po nostalgiche, un po romantiche sono perfette in abbinamento con scene drammatiche o violente, viene quasi naturale abbinarle... è una cosa su cui riflettere.

Mel

Vita Eterna

.mid">